Come disporre gli alimenti in frigo

0
199
views

La disposizione dei cibi in frigorifero non va fatta casualmente, in quanto la temperatura all’interno del frigo è diversificata automaticamente in relazione alle diverse zone. Collocare correttamente gli alimenti, dunque, garantisce la loro buona conservazione.
Importante è tenere anche sotto controllo la temperatura soprattutto nella stagione calda. La temperatura corretta del frigorifero è di 4°C, il punto più freddo del frigorifero è solitamente il ripiano più basso, sopra il cassetto per le verdure, mentre gli scompartimenti o le mensole all’interno della porta sono i punti più “caldi”.

Nella zona alta del frigo:
il ripiano superiore del frigorifero è quello meno freddo, poiché il freddo tende ad andare verso il basso.
Questa zona raggiunge i 5-8° di temperatura ed è ideale, quindi, per conservare:
– formaggi
– yogurt
– affettati in confezioni sottovuoto
– cibi cotti
– uova

Nella zona intermedia:
la parte centrale ha una temperatura dai 4 agli 8°, qui si posizionano:
– salumi già aperti
– pasta
– carne e verdure cotte
– avanzi
– sughi e salse

Nella zona bassa del frigo:
il ripiano in basso, quello subito sopra ai cassettini ha una temperatura che va dai 2 ai 5°. Ideale per riporre:
– carne cruda
– pesce crudo
– pollame
– cibi crudi

Nei cassetti in basso:
i cassetti collocati in fondo hanno una temperatura bassa, tra i 2 e i 5° e sono riservati a:
– frutta cruda
– verdura cruda

Nello sportello:
lo sportello ha una temperatura di 5-10° ed è idoneo per:
– latte
– bibite
– bottiglie d’acqua
– vino

Altri consigli utili:

Come riporre gli alimenti
Gli alimenti acquistati più recentemente andrebbero riposti dietro o sotto quelli già presenti nel frigorifero, questo permette di mantenere sotto controllo la data di scadenza degli alimenti e di ridurre la quantità di cibo che dovrete buttare via

Come conservare gli avanzi
Gli avanzi di cibo già cotto o affettati aperti devono essere ben chiusi e mai riposti senza contenitori sottovuoto, o almeno avvolti con pellicola o altro mezzo per evitare contatto con aria e che perdano umidità e sapore. Inoltre evitate di porre nel frigorifero cibi contenuti in recipienti metallici aperti (barattoli di pelati, frutta scirippata ecc…)

Come conservare frutta e verdura
Frutta e verdura cruda devono essere avvolti in carta assorbente o in sacchetti di carta per alimenti per evitare che si formi umidità e condensa cosa che fa marcire velocemente vegetali ed ortaggi. Inoltre è consigliabile svuotare i cassetti e pulirli spesso.

Come posizionare gli alimenti
Non disponete gli alimenti a contatto con la parete posteriore del vano frigorifero, poiché normalmente bagnata o ricoperta di brina. Inoltre, non ammassate troppo i cibi e non ricoprite le griglie con carta o altro materiale al fine di assicurare sempre la circolazione dell’aria interna del vano frigorifero. Non superare il carico massimo in quanto riempirlo eccessivamente riduce la capacità di mantenere le basse temperature dell’impianto stesso

Quanto tempo aspettare per i cibi caldi
I cibi ancora caldi non vanno posti in frigorifero poiché questo provocherebbe un rapido innalzamento della temperatura del frigorifero ma al contempo è da evitare che i cibi permangano eccessivamente a temperatura ambiente. L’ideale è riporli nel frigorifero entro due ore, cercando di raffreddarli il più possibile.

Manutenzione del frigo
Di tanto in tanto sbrinare il frigorifero soprattutto per la parte del freezer, per evitare un consumo di corrente eccessivo. Aprire il frigorifero solo quando è necessario e richiudetelo il più presto possibile.

Articolo precedenteI cinque colori del gusto e del benessere
Articolo successivoRicetta Zippole con patate
Francesco Cocca, consulente per: siti web, marketing, ecommerce, sicurezza informatica. Presidente Ass. Cultura Facile (www.culturafacile.it) - Mangiatipico.it il portale delle tipicità italiane. mangiatipico@gmail.com
CONDIVIDI